Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Agosto, 2013

Neanche Rosà è immune alla Tares

Uno dei tanti argomenti delicati e che in quest’ultimo periodo si fa più sentire è proprio ciò che riguarda la Tares , ovvero un’imposta basata sulla superficie dell’immobile riguardante, il numero dei residenti , la produzione media dei rifiuti e che mette in campo dal 1° gennaio 2013, con la sua entrata in vigore, tutti i parametri con l’obiettivo di raggiungere la copertura economica di raccolta dei rifiuti dei corrispettivi comuni e il loro smaltimento. La Tares rispetterà due nuovi parametri che va a toccare le tasche dei cittadini: essa deve coprire in maniera totale il costo del servizio conseguito dai comuni e per di più dovrà finanziare i servizi forniti dall’ente locale che riguardano la manutenzione delle strade, l’illuminazione locale, le aree verdi, la polizia locale. E infine, le risorse richieste per coprire quanto sopra elencato si ricavano dall’aumento di 0,30 centesimi per ogni metro quadro di superficie imponibile. E’ una vera batosta per tutti i cittadini , i